BONUS CASA 2018, DETRAZIONE FISCALE RISTRUTTURAZIONE

Bonus casa 2018: ecco tutte le novità sulla proroga del bonus ristrutturazioni, sconto fiscale per l’acquisto di mobili e importo della detrazione Ecobonus per le spese volte a migliorare le prestazioni energetiche di abitazioni e condomini.

La legge di Bilancio 2018 ha introdotto importanti novità che riguardano le detrazioni fiscali per i lavori in casa. Vediamo quali sono le agevolazioni che cambiano e quelle che restano.

Bonus 50% per le ristrutturazioni – Diventa possibile utilizzare il bonus del 50% per le ristrutturazioni per le spese sostenute fino al 31 dicembre del 2018, entro un ammontare complessivo di spesa non superiore a 96.000 euro.

Ecobonus riqualificazione energetica 65% – Confermato per tutto il 2018 l’ecobonus al 65% per le spese di efficientamento energetico in casa. Ma cambia il perimetro degli interventi incentivati: la posa in opera di infissi, di schermature solari e le caldaie a condensazione e a biomasse passano dal 65% al 50%; resta invariato a quota 65% il bonus per sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione (almeno classe A) e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione, installazione di pannelli solari per l’acqua calda, pompe di calore e altri interventi sull’involucro edilizio.

Detrazione 50% per sostituzione caldaie, infissi e schermature solari – nel 2018 chi sostituirà la caldaia (a condensazione e a biomasse) o le finestre potrà usufruire di una detrazione pari al 50% delle spese effettuate e non più del 65%. Questo perché il governo ha deciso di diminuire lo sconto sugli interventi che non implicano un risparmio energetico totale dell’edificio. A partire dal prossimo anno, sarà più facile chiedere l’agevolazione, perché non sarà più obbligatoria comunicare la pratica all’Enea. Il bonus scenderà al 50% anche per le schermature solari, ovvero le tende installate per evitare l’ingresso del calore in casa.

Bonus mobili 2018 [50%] – La detrazione per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici in classe A o A+ destinati ad arredare un immobile in ristrutturazione è stata prorogata al 2018. L’agevolazione vale solo per gli acquisti realizzati a partire dal primo gennaio 2017. Per quelli portati a termine nel 2016 si perderà ogni diritto alla detrazione. L’importo massimo di spesa ammessa in detrazione è pari a 10.000 euro. Dettagli riportati nella Guida_bonus_mobili dell’Agenzia delle Entrate.

Bonus verde 2018 [36%] – chi vuol realizzare un intervento nel proprio giardino o terrazzo dovrà aspettare il 2018 per usufruire del cosiddetto bonus verde. Si tratta di uno sconto fiscale del 36% per un limite di spesa di 5.000 euro per la ‘sistemazione a verde’ di aree scoperte e la realizzazione di coperture a verde, così come per l’installazione di impianti di irrigazione e la realizzazione di pozzi.
Per maggiori informazioni: http://ingegneriagalbusera.com/bonus-verde-2018-detrazioni-per-giardini-terrazzi-e-balconi/.

Ecobonus condomini [70-75%] – Sul fronte degli ecobonus condominiali rimangono gli sconti del 70 e 75% che vengono confermati fino al 31 dicembre del 2021. Il 75% è raggiungibile ottenendo almeno la qualità media di cui alle tabelle 3 e 4 dell’allegato 1 al Decreto del 26.06.15 (miglioramento della prestazione invernale ed estiva).
Per maggiori informazioni: http://ingegneriagalbusera.com/ecobonus-condomini-70-75/.

Sismabonus [75-85%] – Arriverà fino al 2021 il sismabonus per interventi volti a ridurre il rischio sismico degli immobili, con percentuali variabili tra il 75% e l’85% a seconda che si riesca a garantire la riduzione di una o due classi di rischio per immobili situati in zona sismica 1, 2, 3.

Di seguito una tabella riassuntiva di tutte le detrazioni previste per il 2018:

.Tabella detrazioni

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*